Con De Sarno il Centro Destra ritrova compattezza

     Potrebbe essere il nome definitivo, quello che mette d’accordo tutti; dopo giorni di consultazioni e schermaglie che hanno smembrato il Centro Destra regionale grazie anche – ma non solo – ai deliri di onnipotenza di una Lega sempre più convinta di poter fare il brutto ed il cattivo tempo senza chiedere una mazza a nessuno, pare che sia proprio quello di Ferdinando De Sarno il nome che mette d’accordo tutti.
     Fatti fuori i vari Riccardi, Savino, Ziberna, Marin, Fedriga, Tondo (già solo scriverlo mette i brividi) e chi più ne ha più ne metta, incassati i rifiuti di Pinocchio, Tremotino, Capitan Uncino, Shrek, Fata Turchina, Biancaneve, tutti e sette i nani e persino di Raffaele Cutolo che ha dichiarato in una nota <<Preferisco il 41 bis>>, pare che si sia trovata la quadra sul nome dell’assessore zibernauta.
     A giocare a suo favore, in primis, il fatto che la sua è in assoluto la lingua più parlata in Friuli Venezia Giulia – il napoletano – e gli darebbe la possibilità di rapportarsi e farsi capire dalla maggioranza della popolazione della regione – i cabibi, appunto – ma soprattutto la competenza acquisita con la sua attuale delega; in una regione sempre più alla canna del gas ormai sul punto di morte, infatti, chi meglio di un assessore ai cimiteriali?
     IL MEDIO lo ha raggiunto al telefono per ottenere qualche dettaglio ma, poichè siamo sprovvisti di interpreti o traduttori simultanei, non abbiamo capito una sega. Per ulteriori approfondimenti attenderemo la disponibilità del suo interprete personale; il fido scudiero Francesco Piscopo.

Condividi

1 thought on “Con De Sarno il Centro Destra ritrova compattezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *