Caso Tondo; Salvini si prende 24 ore prima di condannare il Friuli

     Quando tutti vedevano l’arrivo di Matteuccio bello come l’avvento dell’Angelo Vendicatore che avrebbe portato ordine e giustizia in una regione allo sbando, ecco che il leghista che ce l’ha più duro fa sprofondare tutti nella più totale disperazione; il segretario si prende 24 ore per decidere se imporre ai suoi l’appoggio a Tondo e chi vuol rompere le balle sarà fornito di adeguato corredo di calci nel culo.
     Inutili le spedizioni di TUTTI i maggiori esponenti regionali del suo stesso partito, tra i quali la sceriffa di Monfalcone Anna Cisint e l’ex sindaco di Fogliano-Redipuglia Antonio Calligaris; Il candidato Premier padano manda tutti a casa con un “quasi” nulla di fatto e con la certezza che il Friuli è considerato un buco di culo senza alcun peso, ed il pensiero comune è che, oggi, verrà ufficializzata l’imposizione di quel Renzo Tondo che già tanto male ha fatto nel suo scorso mandato.
     E chi se ne frega se la Lega ha preso tanti voti in regione perché tutti pensavano che sarebbe stato Fedriga il candidato del Centro Destra, tanto gli elettori non contano una mazza. E chi se ne frega se Tondo è stato il peggior presidente che il Friuli abbia mai avuto… peggio anche della Serracchiani. E chi se ne frega se i goriziani si stanno letteralmente cacando sotto perché Tondo, dopo aver devastato il loro ospedale, finirà di distruggere l’ASS2, ruberà loro Gusti di Frontiera, butterà nel cesso anni di lavoro su GECT e ZESE?
     E mentre Salvini decide che il Friuli Venezia Giulia può sprofondare nella merda, in consiglio comunale a Gorizia si porta un’indispensabile mozione sul fascismo; più di cinque ore a discutere di stronzate anacronistiche tra gli applausi degli ultras di Picco ed inutili “battibecchi” tra i vari consiglieri.
     Ma, forse, quando Tondo avrà vinto le elezioni, potremo gioire del fatto che la sua opera di desertificazione di questo territorio renderà superflua anche l’esistenza stessa del consiglio comunale, e minkiate del genere non le vedremo più.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *